L’architettura alpina e i suoi territori esprimono specifiche tematiche che meritano di avere la giusta dimensione e un ambito di valorizzazione. Su questi presupposti è nata l'Associazione Architetti dell'Arco Alpino (Aaa) – promossa dagli ordini di Trento, Bolzano, Belluno, Udine, Sondrio, Novara-Verbania-Cusio-Ossola, Torino, Cuneo e della Valle d'Aosta – per stimolare una collaborazione tra professionisti sui temi comuni legati alla montagna.
“È il primo passo verso una collaborazione sulle tematiche dell'architettura alpina e dei suoi territori perché le affinità tra le caratteristiche geografiche di queste aree esprimono problemi ed esigenze simili", è il pensiero di Sergio Togni, presidente dell'Ordine degli Architetti PPC della Valle d'Aosta. Tra i temi al centro del confronto la valorizzazione dei percorsi di bassa e alta quota, le valanghe, gli impianti a fune, le stazioni sciistiche, le strutture turistico ricettive e le difficoltà culturali legate a una esigenza di finta tradizione e all'evoluzione dei modelli costruttivi e compositivi alpini.

Prima votazione 29 agosto 2015. Il termine per la presentazione delle candidature è fissato nelle ore 12 di sabato 22 agosto 2015.

Cocente delusione per i professionisti – architetti e ingegneri – della provincia di Belluno di fronte alla scelta del Comune di Feltre

Mappa del sito