ANSA
1 settembre 2017

Sarà presente anche una delegazione del Consiglio nazionale degli architetti del nostro Paese, a Seul, al Congresso mondiale degli architetti e all'Assemblea Generale organizzati, dal 3 al 10 settembre prossimi, dall'Uia, Union International des Architectes. Lo si legge in una nota dell'Ordine italiano, in cui si sottolinea "il rinnovato interesse per la dimensione internazionale dello stesso Consiglio e di una sempre più marcata attenzione verso nuove opportunità di sviluppo per gli architetti italiani". Previste, tra le iniziative, si riferisce, l'allestimento della mostra 'Città d'Italia' e la videoproiezione di alcuni dei progetti che hanno partecipato al premio 'Architetto italiano', concorso bandito annualmente dal Consiglio nazionale; quest'ultimo riconoscimento, "intende raccontare come l'architettura italiana, pur in un contesto generalmente delicato e difficile quale quello offerto dalle odierne città italiane, abbia saputo far tesoro dei tanti vincoli per generare comunque elementi capaci di fare sistema con la città e il paesaggio circostante", si chiude la nota.

 

Architetti, il Cnappc al Congresso mondiale di Seul

casaeclima.com
4 settembre 2017

Il Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori partecipa, a Seul, al Congresso mondiale degli architetti e all'Assemblea Generale organizzati, dal 3 al 10 settembre 2017, dall’UIA, Union International des Architectes, a testimonianza di un rinnovato interesse per la dimensione internazionale dello stesso Consiglio e di una sempre più marcata attenzione verso nuove opportunità di sviluppo per gli architetti italiani. (...)

La mostra “Città d’Italia”, attraverso un sintetico racconto multimediale delle città metropolitane italiane vuol rappresentare le dinamiche, le potenzialità e le prossime trasformazioni dei maggiori agglomerati urbani italiani che, scevri da gigantismi e nuove icone, mantengono alti valori di inclusione sociale e qualità della vita.

Il Premio “Architetto italiano” intende raccontare come l’architettura italiana, pur in un contesto generalmente delicato e difficile quale quello offerto dalle odierne città italiane, abbia saputo far tesoro dei tanti vincoli per generare comunque elementi capaci di fare sistema con la città e il paesaggio circostante. (...)

vai alla pagina web di casaeclima.com con il testo dell'articolo

 

Architetti, Consiglio nazionale a Congresso mondiale di Seul con la mostra ‘Città d’Italia'

AgCult
1 settembre 2017

Il Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori parteciperà parteciperà a Seul al Congresso mondiale degli architetti e all’Assemblea Generale organizzati, dal 3 al 10 settembre prossimi, dall’UIA, Union International des Architectes, a testimonianza di un rinnovato interesse per la dimensione internazionale dello stesso Consiglio e di una sempre più marcata attenzione verso nuove opportunità di sviluppo per gli architetti italiani. Previste, tra le altre iniziative, l’allestimento della mostra “Città d’Italia” e la video proiezione di alcuni dei progetti che hanno partecipato al Premio “Architetto Italiano”, bandito annualmente dal Consiglio Nazionale in occasione della Festa dell’Architetto e pubblicati in Yearbook 1. Il valore di Yearbook 1 – una selezione delle opere di architetti italiani che hanno partecipato all’edizione 2016 dei Premi “Architetto italiano” e “Giovane Talento dell’Architettura” – è quello di essere testimonianza, verso le Istituzioni, la committenza, le comunità internazionali, della qualità progettuale che deve diventare la scelta obbligata della collettività in Italia e all’estero per lo sviluppo di territori complessi ed il superamento dei disagi sociali e urbani.

La mostra “Città d’Italia”, attraverso un sintetico racconto multimediale delle città metropolitane italiane vuol rappresentare le dinamiche, le potenzialità e le prossime trasformazioni dei maggiori agglomerati urbani italiani che, scevri da gigantismi e nuove icone, mantengono alti valori di inclusione sociale e qualità della vita. Il Premio “Architetto italiano” intende raccontare come l’architettura italiana, pur in un contesto generalmente delicato e difficile quale quello offerto dalle odierne città italiane, abbia saputo far tesoro dei tanti vincoli per generare comunque elementi capaci di fare sistema con la città e il paesaggio circostante. La finalità è quella di indagare sulla complessità dell’evoluzione delle città italiane, con una diversificazione non riscontrabile in nessun altro Paese al mondo, e di rappresentare, di conseguenza, lo stretto rapporto tra queste e l’indispensabile lavoro dell’architetto che opera per il loro futuro e per il loro sviluppo. Il Consiglio Nazionale degli Architetti, infine, parteciperà all’Assemblea generale nel corso della quale verrà eletto il nuovo presidente dell’UIA.

 

Professioni: Consiglio nazionale architetti al congresso mondiale a Seul

Adnkronos/Labitalia
1 settembre 2017

Il Consiglio nazionale degli  Architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori parteciperà, a  Seul, al Congresso mondiale degli architetti e all'assemblea generale  organizzati, dal 3 al 10 settembre prossimi, dall'Uia, Union  international des architectes, a testimonianza di un rinnovato  interesse per la dimensione internazionale dello stesso consiglio e di una sempre più marcata attenzione verso nuove opportunità di sviluppo  per gli architetti italiani.  Previste, tra le altre iniziative,  l'allestimento della mostra 'Città d'Italia' e la video proiezione di  alcuni dei progetti che hanno partecipato al Premio 'Architetto  Italiano', bandito annualmente dal Consiglio nazionale in occasione  della Festa dell'Architetto e pubblicati in Yearbook 1. Il valore di Yearbook 1, una selezione delle opere di architetti  italiani che hanno partecipato all'edizione 2016 dei premi Architetto  italiano e Giovane talento dell'architettura, è quello di essere  testimonianza, verso le Istituzioni, la committenza, le comunità  internazionali, della qualità progettuale che deve diventare la scelta obbligata della collettività in Italia e all'estero per lo sviluppo di territori complessi ed il superamento dei disagi sociali e urbani.  La mostra 'Città d'Italia', attraverso un  sintetico racconto multimediale delle città metropolitane italiane  vuol rappresentare le dinamiche, le potenzialità e le prossime  trasformazioni dei maggiori agglomerati urbani italiani che, scevri da gigantismi e nuove icone, mantengono alti valori di inclusione sociale e qualità della vita. Il premio 'Architetto italiano' intende raccontare come l'architettura italiana, pur in un contesto generalmente delicato e difficile quale  quello offerto dalle odierne città italiane, abbia saputo far tesoro  dei tanti vincoli per generare comunque elementi capaci di fare  sistema con la città e il paesaggio circostante.  La finalità è quella di indagare sulla  complessità dell'evoluzione delle città italiane, con una  diversificazione non riscontrabile in nessun altro Paese al mondo, e  di rappresentare, di conseguenza, lo stretto rapporto tra queste e  l'indispensabile lavoro dell'architetto che opera per il loro futuro e per il loro sviluppo. Il Consiglio nazionale degli Architetti,  inoltre, parteciperà all'assemblea generale nel corso della quale  verrà eletto il nuovo presidente dell'Uia.

 

Mappa del sito