Il Dipartimento Cooperazione, Solidarietà e Protezione Civile si occupa delle tematiche relative all’Architettura dell’emergenza e umanitaria prioritariamente negli scenari colpiti da disastri, calamità, devastati da conflitti armati o interessati da povertà diffuse dove portare i principi della cooperazione e solidarietà della nostra categoria. Sviluppare e valorizzare l’impegno civile degli Architetti nelle situazioni di emergenza è un processo di maturazione professionale e di riconoscimento delle nostre capacità e competenze a servizio della Società e delle sue collettività.


Sono affrontate questioni di etica e formazione professionale con addestramenti e preparazioni specifiche, anche sugli aspetti della prevenzione del rischio, salvaguardia e tutela del patrimonio culturale. Per quanto riguarda la Protezione Civile si sta lavorando ad assicurare la collaborazione con il Dipartimento Nazionale della Protezione Civile e il concorso al Nucleo Tecnico Nazionale nel quale confluiscono gli architetti qualificatesi con i corsi promossi a partire dal 2011 per la gestione tecnica dell’emergenza sismica, rilievo del danno e valutazione di agibilità. Questa prospettiva sarà ridiscussa, unitamente alla Rete delle Professioni Tecniche, dopo la conclusione della fase di emergenza del Sisma Italia Centrale.

 

Per avere maggiori informazioni sull'attività svolta è possibile consultare la sezione Home > Attività> Architetti e protezione civile nella quale sono archiviati, suddivisi per ambito, i materiali dei convegni, le normative e l’attività svolta negli scorsi mesi.

 

 

Mappa del sito